Impariamo a leggere… un passo alla volta!

Leggolandia

Leggolandia è il gioco che facilita l’approccio alla lettura. Progettato con una logopedista, completa la collana della letto-scrittura.
Tre semplici giochi, con diversi livelli di difficoltà, per sfidarsi in avvincenti partite e allenarsi a riconoscere le parole sui gettoni.
Leggolandia è un gioco per bambini a partire dai 4 anni e si può giocare dai 2 ai 4 giocatori.
All’interno della scatola troviamo:

  • 1 tabellone con due lati e 20 illustrazioni per lato:
    lato cielo con le 20 parole più facili
    lato mare con le 20 parole meno facili
  • 168 gettoni in cartone con parole scritte in stampato maiuscolo, minuscolo e corsivo e alcuni gettoni Jolly
  • 1 dado
  • 4 pedine di legno
  • 1 libretto di istruzioni

Leggolandia è stato progettato insieme a Grazia Rigamonti, una Logopedista che esercita dal 1981, Formatrice AID (Associazione Italiana Dislessia, http://www.aiditalia.org/it ).
Leggolandia fa parte della collana della letto-scrittura, composta da 4 giochi che rappresentano degli step graduali e paralleli alla crescita del bambino e alle sue capacità.

Negli ultimi anni si è registrato un notevole aumento dei disturbi dell’apprendimento e di conseguenza delle strategie per prevenirli o arginarli.
Come affermano molti autori, l’apprendimento avviene per ripetizione, ma spesso il bambino si stanca di ripetere attività scolastiche o para-scolastiche, mentre è sempre disposto a giocare.
Questo è il motivo che ci ha spinto a realizzare LA TRILOGIA DELL’APPRENDIMENTO LINGUISTICO: giochi che allenano l’aspetto fonologico, semantico e di percezione visiva, propedeutici all’apprendimento della letto-scrittura. Così, dopo FONOLANDIA e SILLABANDIA, ecco LEGGOLANDIA, l’ultimo componente della trilogia.
È un gioco che facilita il riconoscimento visivo dei simboli alfabetici. Si tratta di un primo approccio al segno grafico, nel quale non si richiede necessariamente l’associazione al suono corrispondente, ma si stimola l’osservazione delle somiglianze e delle differenze tra i vari segni e le loro associazioni, cioè le parole.”

Queste vengono proposte nei tre caratteri di scrittura: lo stampato maiuscolo, lo stampato minuscolo e il corsivo, che allenano in modo graduale i vari livelli di difficoltà della lettura.
Lo stampato maiuscolo è il più facile perché i bambini lo hanno già visto nelle insegne, nei titoli dei libri, sulle targhe delle automobili, etc. Inoltre i caratteri si scrivono sulla stessa linea e non ci sono lettere speculari, come invece nello stampato minuscolo.
Successivamente si può passare allo stampato minuscolo, allenando così il bambino alla differenziazione visiva delle lettere speculari (d-b, u-n, a-e, t-f) e alla lettura da sinistra a destra. Molti bambini all’inizio del processo di apprendimento leggono da destra a sinistra, con la tendenza poi a scrivere “a specchio”.
Il più complesso è il carattere corsivo, perché le lettere sono legate tra loro e quindi meno facili da identificare, ma dopo un po’ di allenamento con il nostro gioco i bambini diventeranno molto più competenti.
In tutti i giochi per prima cosa bisogna scegliere il livello di difficoltà con cui giocare.
Si può giocare con le parole scritte in stampato maiuscolo, in stampato minuscolo oppure in corsivo.
Si può scegliere se giocare con le parole più facili, usando il tabellone dal lato del cielo e i gettoni con il dorso verde, oppure con le parole meno facili, usando il tabellone dal lato del mare e i gettoni con il dorso rosso.

Leggolandia facilita l’approccio alla lettura. Progettato con Grazia Rigamonti, completa la collana della letto-scrittura.

Scopri di più

Scarica QUI le regole!
Acquista QUI sul sito di CreativaMente!

Condividi per primo la tua esperienza con questo gioco!