Il gioco dello Yoga

Namasté

Namasté è il gioco dello yoga per i bambini… di tutte le età! Introduce i giocatori al mondo dello yoga attraverso 5 diversi giochi di movimento semplici e coinvolgenti.

All’interno della scatola troviamo:

  • 49 carte per giocare. 40 sono le carte Asana che rappresentano le posizioni dello yoga
  • 2 dadi grandi in legno
  • 1 gong composto da: struttura in legno, gong in ottone, un martelletto di legno e un filo per legare il gong all struttura
  • 1 libretto di 24 pagine con l’introduzione alla yoga, descrizione del metodo giocayoga, spiegazione dettagliata delle 40 posizioni, regole dei 5 giochi

Coautrice del gioco è Lorena Pajalunga: insegnante di Yoga, docente, formatrice e autrice di numerosi libri sull’argomento.
Lorena è anche presidente dell’Associazione Italiana Yoga per Bambini.
La sua presenza era necessaria per poter essere sicuri che l’argomento fosse trattato con la giusta attenzione

Le posizioni dello yoga, gli asana, sono numerosissime. Per il gioco ne sono state scelte 40, che sono tra le più rappresentative e alla portata dei bambini. Queste 40 posizioni sono state suddivise in due gruppi, 20 posizioni “più facili” con il dorso di colore verde e 20 “meno facili”, di colore viola, affinchè tutti i bambini, nelle diverse fasce di età, possano sperimentare e giocare

Su ogni carta il nome dell’asana è scritto in Sanscrito, mentre all’interno del manuale ogni posizione ha anche il nome in italiano e una breve spiegazione dei movimenti da eseguire.

Ogni carta asana appartiene a una delle 5 tipologie del gioco, che rappresentano le qualità che si possono raggiungere attraverso la pratica degli asana.

Il metodo GIOCAYOGA

“Nel 1968 Swami Satyananda scrisse il libro “Yoga for education”. Sono trascorsi più di trent’anni da quando egli, mio maestro in India, mi affidò un compito che, in quel momento, sembrava essere lontanissimo dai miei interessi, dalle mie inclinazioni e dalle mie passioni: ritornare in Italia per insegnare lo yoga ai bambini.

“Tuttavia, quella che io stessa sperimentai durante tutta la mia formazione fu la potenzialità pedagogica e transculturale dello yoga. Nel metodo Giocayoga cerchiamo di declinare questi grandi insegnamenti così come sono stati tramandati nella tradizione millenaria della pratica, ma al tempo stesso arricchendoli di tutti quei contenuti che sono necessari ai bimbi dei nostri giorni.

Attraverso il linguaggio simbolico, così facilmente percepibile nella pratica dello yoga, possiamo cogliere la forza di questo antico Sapere per comprendere che a volte le parole sono superflue: chiedendo a un bambino di portarsi in un asana potremmo suggerirgli di percepire la forza dell’aquila, la stabilità di una montagna o l’energia di una tigre, per scoprire che immediatamente egli ritroverà in sé queste qualità.

Mentre per noi adulti tutto ciò non è così immediato, poiché necessitiamo di un processo mentale lunghissimo per arrivare a queste intuizioni, per un bambino tutto ciò è semplicemente la sua essenza.”

Lorena Pajalunga

Associazione Italiana Yoga per Bambini

L’Associazione Italiana Yoga per Bambini (A.I.Y.B.) è stata costituita con l’obiettivo di diffondere la pratica dello Yoga tra i bambini e i ragazzi nelle scuole, all’interno delle famiglie e nei centri in cui si pratica lo Yoga.

Lo yoga dedicato ai bambini ha modalità di esecuzione e obiettivi di carattere squisitamente educativi, ed è diverso rispetto a quello proposto agli adulti, in cui talvolta la tradizione yogica viene interpretata erroneamente e presentata come una ricerca di movimento, che può apparire fine a sé stesso. Gli adulti che si cimenteranno nello yoga insieme ai piccoli dovranno aver sempre ben presente che per i piccoli è “il gioco dello yoga” e che tale deve rimanere: gli asana non devono essere mantenuti a lungo.

Giocare in modo spontaneo stimola la resilienza e la crescita emotiva, in quanto i bambini riversano nelle storie di fantasia tutta la loro affettività. I personaggi incontrati divengono personaggi reali, animati da coraggio e da collera, ed entrare in contatto con questi sentimenti attraverso la rappresentazione ludica fa sì che essi possano essere meglio conosciuti ed elaborati nella vita reale.

“È da moltissimo tempo che pensavo a un gioco per meglio introdurre i bambini al meraviglioso mondo dello yoga.

Le carte del gioco sono state pensate per far sì che i bambini (e non solo) sperimentino e si impegnino in giochi connessi  all’abilità, ma anche alla creatività, sempre nel rispetto di sé e dell’Altro.

Lorena Pajalunga

Scopri di più

Scarica QUI le regole!

Acquista QUI sul sito di CreativaMente!